L’associazione si è costituita nel settembre del 2015 ed ha iniziato ad essere operativa a partire dall’anno 2016.

La sua finalità è quella di diffondere la cultura della Biomimetica. Si tratta di una scienza che studia i processi biologici naturali per cercare soluzioni sostenibili ai problemi tecnologici e progettuali dell’uomo; in una società abituata a dominare l’ambiente, questa rispettosa imitazione è in grado di costituire una vera e propria rivoluzione che, a differenza di quella introdotta con l’era industriale, dà vita ad un sistema basato non su ciò che possiamo estrarre dalla natura, ma su ciò che possiamo imparare da lei.

Dopo 3,8 miliardi di anni di esistenza, Madre Natura ha dato indiscutibilmente prova d’essere un sistema che funziona, sperimentando modelli e strutture e scartando dal ciclo vitale gli errori e il superfluo.

Come sostiene il prof. Michele Trimarchi, candidato premio nobel per la pace nel 1986, a volte le invenzioni tecnologiche più “semplici” perché fatte sull’imitazione della natura, che spesso ha “già fatto” quello che noi faticosamente proviamo ad inventare, si rivelano anche le migliori e stimolano la fantasia, la creatività, il mutuo aiuto, lo spirito di tolleranza e di reciprocità.

Con questo progetto si vuole rendere consapevoli gli alunni del valore della natura (il processo evolutivo ha realizzato ed affinato un’immensa banca dati a cui attingere) e di conseguenza dell’importanza del rispetto e della salvaguardia della biodiversità, compreso in esso di quello tra uomini.

Diverse sono state in questi anni le attività svolte dall’Associazione.
Attività di promozione attraverso blog e social.
Laboratori per ragazzi presso scuole e centri estivi.
Pubblicazione del Libro “Marty e la lezione della natura”